domenica 14 febbraio 2016

San Valentino

Clikka per ingrandire, altrimenti non vedi una mazza
Nel giorno di San Valentino, noi Figlie della Serva vogliamo lasciare il nostro messaggio d'amore a pronome personale unificato (a volte è difficile essere in due), per non essere da meno rispetto a Fedez che s'è dato ai Baci Perugina e del quale abbiamo invidiato per anni la scelta del tatuaggio a intero collo, anche se alla fine abbiamo optato per una più serena  tiroidectomia. 

Oggi è San Valentino e lo voglio dedicare a te, che mi stai sempre accanto, soprattutto nei momenti più duri.
A te, che mi sorprendi nei momenti più impensabili, lasciandomi senza fiato.
A te, che quando cerchi le mie attenzioni, non ce n'è per niente e nessuno.
A te, che mi hai cambiato così tanto la vita, che non riesco proprio a ricordare com'era quando non c'eri.
A te... quanti notti insonni abbiamo trascorso facendoci compagnia?
A te che sei il mio primo pensiero al mattino e l'ultimo prima di addormentarmi.
Tanti auguri coccigodinia. Tanti auguri leiomioma.
L'amore passa, ma una patologia cronica è per sempre.

Figlie della Serva ©

0 commenti:

Posta un commento

Non vi sprecate troppo a scrivere ciò che pensate, a nessuno importa davvero.

 

Figlie della Serva (tutti ridono tranne te) - Template by Ipietoon Cute Blog Design adattato da noi.
(*)Attenzione: avvertiamo i lettori che il colore rosa interno al blog è voluto.