giovedì 11 febbraio 2016

Sanremo 2016, troppo oltre

#notimpressed

Sanremo vanta una lunga tradizione di disabilità varie sul palco dell'Ariston, ma se ormai ci eravamo abituati ai non vedenti, quest'anno Carlo Conti ha voluto strafare con l'esibizione del Maestro Ezio Bosso (niente di meno che la SLA, praticamente il non plus ultra). Il compositore ha emozionato la platea con una pettinatura degna di Ivan Cattaneo e parlando comunque meglio di Patty Pravo. Il prossimo anno si punta ancora più in alto, coniugando lo sport, la disabilità e la cronaca nera con Oscar Pistorius.

3 commenti:

  1. Effettivamente da quando la buonanima di Bonolis ha sdoganato l'ospite che maltratta/brutalizza le donne con Tyson, Pistorius sarebbe il top anche d questo argomento.

    RispondiElimina
  2. "Maltratta con Tyson" mi apre scenari di sconforto e di strabiliante sconcerto, ma senza dubbio infinite possibilità.

    RispondiElimina
  3. Io mi aspettavo che Tyson mangiasse le orecchie di Bonolis

    RispondiElimina

Non vi sprecate troppo a scrivere ciò che pensate, a nessuno importa davvero.

 

Figlie della Serva (tutti ridono tranne te) - Template by Ipietoon Cute Blog Design adattato da noi.
(*)Attenzione: avvertiamo i lettori che il colore rosa interno al blog è voluto.