martedì 10 gennaio 2017

✝ Zygmunt Bauman

Zygmunt Bauman (19 Novembre 1925 - 09 Gennaio 2017)
Iniziamo alla grandissima anche quest'anno...

Figlie della Serva ©

5 commenti:

  1. Zy era un ragazzo davvero divertente. Il mondo lo conosce e lo piange x tutta quella roba della società liquida - anche Crepascolino ha provato a dimostrarne l'assunto versando del latte sui cartoncini del Monopoli - ma per noi era la sagomaccia che dopo il crepuscolo rifaceva paro paro Riff Raff ( " You're wet ! " ) davanti a Carrie che rifaceva la Sarandon ( " Yes ! It's raining ! " ) con David che stava sopra le loro zucche con l'innaffiatoio per simulare la pioggia. Leo fingeva di dormicchiare con il fedora sulle ventitrè, ma sorrideva sornione e Macca faceva la sua faccettina da studente di college che non vuole confessare una marachella. E ora sono tutti altrove. Davvero un peccato. Il tizio che fa Macca da qualche decennio è comunque bravo.

    RispondiElimina
  2. GRAZIE DI ESISTERE, CREPA!

    Mi ero ripromessa di citare la Mericone appena possibile...

    RispondiElimina
  3. Onestamente qualcosa era affiorato tra le maglie della rete, ma non volevo crederci: vuoi davvero adire alle vie legali x la proprietà di Malatesta ? Ricordi la parabole di Steve Gerber e del suo Howard/Destroyer the Duck ? Fate pace e dividete la maternità del ns simpatico ( ! ) picchiarello...

    RispondiElimina
  4. Comunque tutta la faccenda è istruttiva. Qualche anno fa, Crepascola mi ha raccontato del prete del paese di suo papà che filtrava la roba del Piano Marshall e dava cosa voleva a chi sceglieva. Ne ho fatto il centro di un giallo storico di quelli che uno studio USA può trasformare in un blockbuster in costume di due ore, ma ho omesso di ringraziarla nei credits perchè era un lavoro di ghostwriting x uno di quei tizi il cui nome figura subito dopo quello del regista e da allora Crepascola sala troppo l'acqua degli ziti alla crudaiola. Cattiva. Mai scrivere qualcosa di valore a quattro mani e due zucche .

    RispondiElimina
  5. Yorick Malatesta nella nuova miniserie ha scoperto di avere la luccicanza x la musica come Chopin e suona il suo piano Marshall tutto il giorno davanti ai fantasmi crepuscolari di due tizie che sostengono ambedue di esserne la madre. Campi e controcampi alla In Treatment. Sul muro alle spalle di Yo le maschere che ridono e piangono caratterizzate dal nasone triste da italiano in gita di Castellitto. Nulla altro intorno. Molto Aspettando Godot. Disegni a la Larry Stroman incontra Prenzy di Shockdom. Non + di sei numeri.

    RispondiElimina

Non vi sprecate troppo a scrivere ciò che pensate, a nessuno importa davvero.

 

Figlie della Serva (tutti ridono tranne te) - Template by Ipietoon Cute Blog Design adattato da noi.
(*)Attenzione: avvertiamo i lettori che il colore rosa interno al blog è voluto.